laboratorio bullismo fiori messaggi cyberbullismo

Bullismo e cyberbullismo: contrastiamoli con i fiori (laboratorio dai 6 anni)

Vi ho già parlato di fiori e di bullismo perchè sono due argomenti he mi stanno a cuore, ma oggi, in collaborazione con Matita e Forchetta, vi voglio invece raccontare di un percorso che li unisce collegando i messaggi floreali alle riflessioni su bullismo e cyberbullismo per iniziare con il piede giusto questa primavera che tarda a farsi sentire.

I messaggi nascosti: dal cyberbullismo ai fiori.

laboratorio scuola bullismo e cyberbullismo messaggio dei fiori

Oggi sentiamo spesso parlare di cyberbullismo e denunciare il fatto che molte persone che postano frasi, commenti o altro sul web, lo facciano principalmente perché non sono “di persona” davanti a chi giudicano o scherniscono.
Di cyberbullismo abbiamo parlato in questo articolo quindi non ci soffermeremo oltre nell’analizzarlo.
Il percorso che vi propongo oggi parla invece di fiori e di messaggi nascosti. A volte lo dimentichiamo, ma i messaggi anonimi, quelli in cui il mittente “lanciava il sasso e toglieva la mano” per non farsi scoprire sono sempre esistiti e avevano il profumo e i colori di un campo fiorito anche quando non si parlava di amore, che sappiamo stavate già pensando alle rose rosse di san Valentino…

Il significato dei fiori

Laboratorio scuola bullismo e cyberbullismo

 

Ogni fiore ha un significato e una storia particolare che richiederebbe un lunghissimo post, quindi per questo progetto si è pensato di chiedere a dei bambini di scuola primaria quali fiori conoscessero e di selezionare solo alcuni significati per ogni fiore che ci aiutassero a parlare di rispetto e amicizia.
Dopo un brainstorming sui fiori conosciuti; una piccola ricerca su quelli che piacevano e si sapevano disegnare bene, magari perché la mamma li aveva piantati nel giardino di casa, ma di cui non si ricordava il nome; un confronto su cosa quel fiore significasse per loro; è stato presentato il seguente schema:

Margherita = semplicità, modestia e pazienza
Rosa pallida = amicizia
Dalia = gratitudine
Tulipano bianco = perdono
Iris = buona notizia
Calla = amicizia e stima sincera
Azalea = gioia, speranza e fortuna

Come dicevamo, è una grandissima semplificazione fatta per agevolare il lavoro di bambini, ma se siete curiosi di saperne di più vi invitiamo a cliccare sul nome dei fiori o leggere il libro di Alfredo Cattabiani “Florario” edito Mondadori.

Un mazzo speciale

laboratorio scuola fiori bullismo e cyberbullismo

Letti e disegnati tutti i fiori si è chiesto ai bambini di creare il loro mazzo disegnato inserendo tutte le tipologie che avrebbero costruito il loro messaggio per regalarlo al compagno con cui andavano meno d’accordo, che magari alle volte avevano preso in giro di persona o tramite bigliettini, o che semplicemente non avevano voluto in gruppo con loro.

L’obiettivo finale era quello di contrapporre un messaggio d’offesa, di derisione o di esclusione con uno positivo, che forse non avrebbe riconciliato i due bambini ma che, in molti casi, ha portato ad una distensione e ad una maggior collaborazione tra chi, volente o nolente, deve comunque far parte della propria classe, collaborare e vivere diverse ore nello stesso gruppo e negli stessi spazi.

laboratorio scuola bullismo e cyberbullismo messaggi dei fiori

Per abbellire il mazzo i petali sono stati ricoperti con carte colorate in modo da renderlo più tridimensionale e, chi ha voluto, ha aggiunto qualche goccia dei profumi che erano stati portati per l’occasione: un profumo alla rosa, uno alle erbe molto tenue e uno più aspro così che i bambini potessero comunicare anche attraverso l’olfatto rendendo il loro lavoro sempre più unico

Finito il proprio mazzo, ognuno l’ha regalato e chi l’ha ricevuto ha scritto su un foglio quale pensava fosse il messaggio, l’ha consegnato al creatore del dono e si sono confrontati.

 

Non siamo qui a dirvi che c’è stato il lieto fine e sono diventati tutti amici perché non sarebbe verosimile, ma sicuramente questo laboratorio ha aiutato a conoscere meglio i compagni e a guardare con un occhio diverso anche la natura che ci circonda e che speriamo ci regalerà presto i suoi splendidi fiori primaverili.

Cosa abbiamo imparato:

• Ai messaggi di rabbia e di scherno del cyberbullismo possiamo contrapporre i messaggi dei fiori facendo notare come entrambi possano essere anonimi, ma con fine opposto;
• Che i fiori hanno significati precisi e possono creare messaggi importanti da soli o in mazzi con più fiori diversi;
• Fiori, colori e profumi possono essere un messaggio speciale da regalare ad un compagno per migliorare i rapporti, chiedere perdono o comunicare stima, affetto e amicizia

 

Se cercate altri libri o progetti su bullismo e cyberbullismo cliccate qui

Autore dell'articolo:

Mamma a tempo pieno, maestra per lavoro, esperta in laboratori artistici e appassionata di libri, musei, arte e fiori. Ogni giorno coloro le mie giornate narrando storie, giocando con il colore e aiutando chi ho vicino a narrarsi ad arte. Mi piace l'ispirazione che nasce per caso dal confronto con gli altri, da un'emozione o da un opera d'arte che risuona dentro di noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *