Bibliografia sul Giardino ( gruppo di lettura)

“I giardini sono laboratori in cui l’uomo esercita l’arte di addomesticare la natura col solo scopo di ottenere armonia e bellezza. Il giardinaggio richiede competenza, pazienza e sensibilità e forse per questo è un’attività che da sempre ha appassionato intellettuali e poeti, che nel silenzio meditativo del giardino trovano una forma di equilibrio con la natura.”

È così che la scrittrice francese Évelyne Bloch-Dano, in Giardini di Carta. Da Rousseau a Modiano, ha potuto ripercorrere attraverso la letteratura tutta la storia del giardinaggio.

Proprio di giardini e giardinaggio ha parlato il nostro gruppo di lettura per lettori e non lettori nel mese di aprile.

Abbiamo iniziato l’incontro chiedendoci qual era la prima parola che ci veniva in mente pensando ai giardini.

Le nostre parole sul Giardino

Le parole emerse sono state:

Fiori, segreto, alberi, buche, bellezza, relax, colori, stupore e… segare il prato

Sarà proprio partendo da queste parole che cercherò di suddividere i testi emersi nell’incontro per renderli più facilmente consultabili

Cliccando sul titolo dei libri potrete avere più informazioni sul libro

FIORI

“Il linguaggio segreto dei fiori” di Duffen Baugh che racconta di un personaggio schivo e solitario che aiuta le persone regalando loro fiori molto particolari

“I messaggi segreti dei fiori” di Mandy Kirby un libro che racconta il significato dei fiori e ci aiuta ad utilizzarli per inviare messaggi alle persone a cui li regaleremo

“L’erbario delle quattro stagioni” edizione Electa per osservare magnifiche illustrazioni di fiori, scoprirne le ciclicità e conoscere meglio, tipi, specie, habitat…

“Il catalogo delle donne valorose” di Serena Dandini dove ad ogni donna coraggiosa che ha lasciato il segno viene affiancata una rosa

Dai diamanti non nasce niente. Storie di vita e di giardini di Serena Dandini Un libro per chi voleva cambiare il mondo, ma dopo un po’ ha scoperto che è stato il mondo a cambiargli i connotati

“Donne che comprano fiori” di Vanessa Montfort. Un romanzo tutto al femminile che ha come fulcro un negozio di fiori e le storie di alcune donne, con vite molto differenti, che lì si incontrano e iniziano un viaggio di crescita personale insieme

SEGRETO

Il giardino segreto di Frances Hodgson Burnett che è stata consigliata nell’edizione Ippocampo che potete trovare QUI

Il giardino magico di Lemniscate un albo che racconta i segreti del giardino intorno a noi ai bambini

In giardino non si è mai soli di Paolo Pejrone. Diario di un giardiniere curioso e delle persone che dedicano la loro vita al giardinaggio

Il Giardino dei Finzi -Contini di Giorgio Bassani che parla di giardini, della seconda guerra mondiale e di quell’olocausto che tanto stride con la bellezza di cui si è parlato fino ad ora.

ALBERI

“L’albero” di Iela Mari, un silent book che ci porta alla scoperta delle stagioni dai 4 anni.

“Alberi” di Pia Pera, Libereso Guglielmi, Michele Ferri un albo illustrato che coniuga arte, storie, artigianato e molto altro per entrare nel mondo degli alberi a 360 gradi

“Il tempo è un albero che cresce “di Luisa Pulcher (Un anno in giardino, dodici mesi di convivenza quotidiana con fiori e piante da curare e talvolta trascurare, da raccogliere per il centrotavola, da cucinare o fare in gelatina, o semplicemente da guardare dalla finestra.)

“Il giardino che vorrei” di Pia Pera (lo scopo di questo libro è accompagnare chi intraprende l’avventura del giardinaggio considerando nove scenari possibili: acqua, sole, ombra, mare, pianura, collina, montagna, città e orto. A ciascuna evocazione di queste nove “scene primarie” segue un “dietro le quinte” dove si suggerisce come realizzare i nostri desideri botanici)

BUCHE

La buca camelozampa

“La buca” di Emma AdBage (che potete trovare QUI)

BELLEZZA

“Il signor Giardiniere” di Richaud Frederic che attraverso un viaggio introspettivo ci racconta come sono stati creati i giardini di Versaille

RELAX

“Nuova enciclopedia delle erbe” edizioni del bardo che racconta come utilizzare in cucina, per infusi, per cosmetici e per molto altro le piante officinali

STUPORE

“Il giardino ortoterapia” di Pia Pera che ci insegna come il giardino non sia una suddivisione di spazi, ma l’accoglienza festosa di ciò che è intorno a noi.

“Al giardino ancora non l’ho detto” di Pia Pera. Un dialogo con il proprio giardino in cui la scrittrice lo saluta e gli racconta della propria malattia. Una storia autobiografica quindi che arriva dritta al cuore e che ho collegato alla parola stupore per i sentimenti inaspettati e contrastanti che suscita in chi lo legge.

Cortile nostalgia di Giuseppina Torregrossa A Palermo c’è una piazzetta abitata dalla magia, dove ogni notte sette fate, una chiù bedda di n’autra, rapiscono i passanti per condurli verso luoghi lontani e poi riportarli a casa, storditi dalla meraviglia,

COLORI

Nel mio giardino il mondo di Irene Penazzi (In questo coloratissimo albo senza parole, i tre piccoli protagonisti passano il tempo all’aria aperta, dando vita a ogni tipo di gioco)

E…SEGARE IL PRATO

Questi i libri che sono emersi nel nostro incontro del gruppo di lettura per lettori e non lettori

Autore dell'articolo:

Mamma a tempo pieno, maestra per lavoro, esperta in laboratori artistici e appassionata di libri, musei, arte e fiori. Ogni giorno coloro le mie giornate narrando storie, giocando con il colore e aiutando chi ho vicino a narrarsi ad arte. Mi piace l'ispirazione che nasce per caso dal confronto con gli altri, da un'emozione o da un opera d'arte che risuona dentro di noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *