erbe magiche e infusi

Il profumo del pane alla lavanda : recensione e caffè letterario

Questo mese il nostro caffè letterario sensoriale vi introdurrà nel magico mondo delle erbe e delle tisane. Ecco qualche anticipazione di ciò che vi aspetta nel nostro salottino attraverso il libro “Il profumo del pane alla lavanda” di Sarah Addison Allen.

Chi è già stato alle nostre serate sa che questi caffè sensoriali uniscono libri, ricette gustose da bere e assaggiare mentre il racconto si snoda tra citazioni letterarie e curiosità questo mese incentrate sulle erbe.

Quando si pensa ad un gruppo di donne e alle erbe ecco che subito appaiono immagini di streghe e calderoni, ma non preoccupatevi ciò che vi aspetta non è uno scenario come quello di “Le streghe” di Roal Dahl piuttosto una chiacchierata tra amiche accompagnata dalla magia che le storie dei libri possono regalarci.
Quindi sediamoci comode sui nostri divanetti e prepariamoci ad assaporare:

Il profumo del pane alla lavanda

Protagoniste di questa storia sono le donne di casa Waverly che vivono in un piccolo paesino all’ombra di un grande melo i cui frutti hanno la capacità di predire il futuro.

il profumo del pane alla lavanda

La prima che incontriamo è Claire che ha un’agenzia di catering in cui prepara piatti speciali con le erbe magiche del giardino. Mentre lei cucina noi scopriamo che le tortine ricoperte di viole del pensiero rendono i bambini giudiziosi o che, il vino di caprifoglio regala l’abilità di vedere al buio e schiariva le idee e che ogni erba ha la sua magia.
Claire è una donna solitaria, abitudinaria, che vive da sola nella grande casa che è stata di sua nonna e dove sua madre Lorelai ha abbandonata da piccole lei e sua sorella Sidney di cui non ha notizie da dieci anni.

In quella terra c’era la loro storia, ma anche il loro futuro. Qualcosa stava per accadere, qualcosa che il giardino non era pronto a rivelarle

I cambiamenti infatti sono molti in poco tempo per quella casa. Il primo è l’arrivo di un affascinante vicino di casa, Tyler. Un pittore e professore accademico che giunge nella piccola cittadina nel ricordo di una donna conosciuta molto tempo prima e che si ritrova innamorato di Claire al punto che tutti i piatti che lei prepara non riescono a farlo desistere da questa passione.

Il secondo arrivo invece sarà proprio Sidney, la sorella minore di Claire che non voleva appartenere alla famiglia, ma che dopo anni di fughe da uomini pericolosi, situazione precarie e spesso illegali torna a casa per dar stabilità alla figlia Bay e scopre che entrambe sono:

Waverly, e le Waverly erano donne particolari, ognuna a modo suo. […] Come i Reunion erano chiacchieroni, i Plemmon gente ambigua, i maschi degli Hopkins sposavano sempre donne più vecchie

Essere una Waverly vuol dire avere doti speciali come Claire che conosce i poteri magici delle piante, la cugina Evanelle che porta le cose alle persone prima che loro sappiano di averne bisogno o la piccola Bay che già a cinque anni ha sviluppato la capacità di sapere sempre qual è il giusto posto delle cose

E Sidney che potere ha? Sarà un incorreggibile fuggitiva come la madre che ha abbandonato lei e Claire a casa della nonna o troverà le sue radici e il suo futuro all’ombra del melo magico?
In una storia dove c’è la magia, i colpi di scena e molti personaggi particolari: tutto può accadere…

Perché l’ho scelto

Ogni volta che preparo un caffè letterario su un argomento sono tantissimi i libri che devo leggere per creare il giusto filone, ma ce n’è sempre uno che spicca su tutti, uno che già dalle prime pagine mi Il profumo del pane alla lavanda recensioneillumina e mi suggerisce come preparare la serata. Parlando di erbe e tisane ovviamente il primo pensiero è andato alle streghe, al libro di Ippolita che vi racconterò tra pochi giorni o alle pozioni magiche e un po’ bislacche delle streghe delle favole.

Ma poi ho pensato al fantastico gruppo di donne con cui collaboro: noi non siamo streghe ma amiche che si incontrano per unire ciò che sanno far meglio e confrontarsi con altre persone su un tema dal punto di vista della cucina, dei libri e dell’erboristeria. Ognuna con un suo talento e una passione che la rende diversa dalle altre e particolare. Ad unirci però c’è il centro il Riccio un luogo in cui ci ritroviamo, ci confrontiamo e chiacchieriamo proprio come le protagoniste del libro e in cui accogliamo chiunque voglia unirsi a noi.

Sono certa che tutti voi avete un luogo speciale in cui incontrare amici speciali, questi amici forse vi assomigliano o forse no, ma certamente portano nella vostra vita la loro magia e voi ricambiate con la vostra quindi non esiste persona che non ritroverà qualcosa di conosciuto nelle pagine di questo libro e in tutto ciò che vi racconterò nel caffè letterario

Che altro aggiungere? Nulla, se non che vi aspetto al caffè letterario sensoriale In-fusion al centro il Riccio (per info cliccare qui) per scoprire quale magia saprete regalarci con la vostra presenza.

 

Titolo libro: Il profumo del pane alla lavanda
Autore del libro: Sarah Addison Allen
Categoria: Narrativa Straniera
Casa editrice: Sonzogno
Anno di pubblicazione: 2008

Autore dell'articolo:

Mamma a tempo pieno, maestra per lavoro, esperta in laboratori artistici e appassionata di libri, musei, arte e fiori. Ogni giorno coloro le mie giornate narrando storie, giocando con il colore e aiutando chi ho vicino a narrarsi ad arte. Mi piace l'ispirazione che nasce per caso dal confronto con gli altri, da un'emozione o da un opera d'arte che risuona dentro di noi.

1 commento su “Il profumo del pane alla lavanda : recensione e caffè letterario

    […] in un viaggio letterario dedicato alle erbe e alle tisane, ci racconterà libri tra cui “Il profumo del pane alla lavanda” di cui sul suo blog potete già leggere una recensione. Per entrare in questo magico […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *