PROCESSO AL LUPO di Stephane Henrich

 Processo al lupo è un albo illustrato che con ironia, ma anche con molta sensibilità parla ai bambini di un tema importante: quello della giustizia.

Nei loro bisticci i miei alunni di sei anni hanno posizioni chiare: questo è giusto e questo è sbagliato, ma è davvero sempre così? Il libro ci racconta come per ogni situazione ci siano tanti punti di vista e attenuanti da non sottovalutare.

Processo al lupo: un albo illustrato ad alta leggibilità

È una storia tragica e anche banale

Quella che viene giudicata oggi dal tribunale degli animali:

UN LUPO HA MANGIATO UN AGNELLO.

Inizia così questo processo che in piena regola vede la presenza di un giudice, di avvocati, di un imputato e di testimoni.

Bernardo il lupo ha mangiato un agnello e questo è un fatto. L’omicidio è un crimine e anche questo è un fatto, Bernardo ha ucciso perché ha fame e questo non si può non considerare.

Mangiare per fame è un crimine?

Una domanda che apre mille altri interrogativi sia nei bambini che in noi adulti

Ascoltiamo i testimoni

Molto interessante in questo libro sono anche i testimoni che raccontano uno spaccato sociale che noi adulti riconosciamo facilmente.

C’è lo psicologo (in questo caso un asino) che descrive la personalità di Bernardo, la talpa che palesemente mente dicendo di aver visto tutto, la madre lupa inconsolabile e i tre porcellini, amici della vittima che timidamente instillano il dubbio che anche la vittima abbia una parte di colpa perché in fondo “si deve essere dei folli per salire sulla macchina di un lupo”

Tra il pubblico e come avvocato dell’accusa ci sono animali che possono essere possibili prede del lupo, il giudice stesso, un maialino, lo potrebbe essere eppure alla fine al lupo vengono concesse delle attenuate poiché come dice l’avvocato di Bernardo

“Noi tutti sappiamo in questo tribunale

cosa significa avere un piccolo buco allo stomaco,

avere i morsi della fame, soffrire la fame.

Ma conosciamo forse noi la fame tremenda, quella che vi divora, la fame terribile che vi tortura lo stomaco?

Sappiamo cosa sia avere… una fame da lupo?”

Un libro ad alta leggibilità

Come tutti i titoli di bianco e nero edizioni (che potete trovare qui) è stampato con font bianconero la prima font ad alta leggibilità messa a disposizione gratuitamente per chi non ne fa un uso commerciale.

La parte scritta si trova infatti sempre nella parte bianca dell’immagine, ha una spaziatura che rende le parole chiare e suddivide anche visivamente le parti del discorso.

A chi lo consiglio?

Penso sia un libro molto interessante per lettori dai 7 anni in poi. Spesso lo propongo anche alla scuola media o in quinta elementare perché il tema della giustizia è molto sentito dai ragazzi e questa fascia d’età ne può approfondire i vari aspetti umoristici, ma anche di vera riflessione sui punti di vista e le attenuanti alle azioni che compiamo


TITOLO: Processo al lupo

AUTORE E ILLUSTRATORE: Stephane Henrich

Casa editrice: Bianco e nero edizioni

Altri libri ad alta leggibilità puoi trovarli QUI

Autore dell'articolo:

Mamma a tempo pieno, maestra per lavoro, esperta in laboratori artistici e appassionata di libri, musei, arte e fiori. Ogni giorno coloro le mie giornate narrando storie, giocando con il colore e aiutando chi ho vicino a narrarsi ad arte. Mi piace l'ispirazione che nasce per caso dal confronto con gli altri, da un'emozione o da un opera d'arte che risuona dentro di noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *