Preparare il Natale con i bambini a impatto 0 in modo facile e divertente

Ormai ovunque nell’aria s’inizia a respirare il profumo del Natale. Ci sono molti modi per prepararsi a questa festività, in questo articolo che ho scritto in esclusiva per Matita e Forchetta ho pensato di raccontarvi come albero e presepe quest’anno potrebbero essere realizzati con i vostri bambini in modo divertente e a impatto 0.

 

L’albero di Natale riciclone

Potrebbe essere questo il titolo della storia che raccontiamo ai nostri bambini per iniziare a spiegargli come costruiremo quest’anno il nostro albero natalizio a impatto zero.
“C’era una volta un legnetto che il falegname aveva scartato e gettato nella catasta dei legni da buttare. Un giorno arrivò un papà (o una mamma, una maestra,… sentitevi liberi di improvvisare) e vedendo quel legnetto e altri vicino a lui che nessuno voleva decise di raccoglierli e tagliarli in modo che messi vicini formassero un triangolo. Li attaccò insieme al suo bambino ad un altro legno verticale che aveva fissato su di una tavola che fungeva da base, lo colorarono e ne uscì uno splendido albero di Natale”

E le decorazioni?

Eh sì già vi sento dire “Questo è solo un albero, per diventare albero di Natale servono le decorazioni!”
Eccoci pronti a consigliarvi alcune decorazioni natalizie da far fare direttamente ai bambini.
Sul web troverete diversi lavoretti: pigne colorate a cui con la colla a caldo viene attaccato un fiocco che funge anche da occhiello per appenderle; angioletti realizzati con una pigna, una pallina da ping pong su cui si disegna un volto, del filo e della carta che poi vengono assemblati insieme per creare un angioletto o babbi natale fatti con carta colorata e piattini rossi.
Noi vorremmo invece consigliarvi un lavoretto semplice che faccia giocare anche i più piccoli con una cosa che a Natale difficilmente manca in casa: le spezie e il cacao

Decorazioni da attaccare all’albero e… annusare!

Quest’anno invece di utilizzare colori o tempere vi invitiamo a “cucinare” i vostri addobbi. Sappiamo che ai bambini piace molto la cucina e anche sporcarsi le mani quindi perché non prendere un po’ di acqua, colla vinilica e mescolarle con cacao, o curcuma o the Maccia a seconda di ciò che avete in casa?
Vi uscirà un colore naturale molto interessante da far spalmare ai bambini su di un foglio in cui avete già creato le sagome.
Quando il tutto sarà asciutto basterà ritagliare la sagoma (e questo lo lasciamo fare ai fratelli più grandi) e avrete delle splendide decorazioni profumate. Per i più fashion consigliamo inoltre l’aggiunta di brillantini, che a Natale non stonano mai, ma in questo caso il quantitativo di colla va aumentato di un terzo.

E se volessimo creare anche una sacra famiglia con ciò che c’è in casa?

In questo caso vi consiglio di procurarvi:
• Calzini spaiati;
• Pennarelli indelebili o da tessuto;
• Tessuti;
• Scovolini da pipa;
• Cotone;
• Plastica da imballaggio;
• una colla. Preferiamo utilizzare la colla a caldo, ma se volete farla usare a bambini con meno di 10 anni vi consigliamo quella vinilica.
I calzini è preferibile siano uno per ogni componente della famiglia: uno del papà che diventerà san Giuseppe, uno della mamma per Maria e quello del piccolo di casa per Gesù. Se i bambini son più di uno nulla toglie di creare anche tanti angioletti tanto il metodo è sempre lo stesso (ma non dimenticatevi le ali mi raccomando):
Per creare Gesù potete seguire questo tutorial:

A questo punto i passaggi principali li avete appresi. Per gli altri personaggi il procedimento è simile, ma il vestito e le braccia si fanno così:

Per le mani di Maria ho tagliato una piccola striscia ( 1X2 cm) si plastica da imballaggio e alle due estremità ho fatto passare il fil di ferro in modo da creare le mani congiunte.
Conosciuta la tecnica di base ora potete sbizzarrirvi a creare i vostri personaggi del presepe preferiti.
Ecco ora l’albero e la sacra famiglia sono pronti, speriamo che vi siate divertiti a seguire i nostri consigli e magari che vogliate raccontarci com’è andata qui nei commenti.

Che cosa abbiamo imparato:

• Abbiamo imparato come creare il Natale con i nostri bambini in modo ecologico e divertente
• Come fare un albero riciclando pezzi di legni da buttare
• Come decorarlo con materiale naturale o con decorazioni profumate che utilizzano le spezie o il the della cucina
• Come creare una sacra famiglia con materiale di recupero trovato in casa o nei centri di riciclaggio

 

Se dopo aver letto questo articolo non siete ancora stanchi di preparare il Natale con i vostri bambini venite a scoprire un libro che racconta il Natale ai più piccoli suggerendo tante ricette sane e gustose da far cucinare a loro CLICCANDO QUI

Autore dell'articolo:

Mamma a tempo pieno, maestra per lavoro, esperta in laboratori artistici e appassionata di libri, musei e fiori. Ogni giorno coloro le mie giornate narrando storie, giocando con il colore e aiutando chi ho vicino a narrarsi ad arte. Mi piace l'ispirazione che nasce per caso dal confronto con gli altri, da un'emozione o da un opera d'arte che risuona dentro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *