Il diario di Stick Dog … una storia bellissima disegnata così così

Oggi vi parlo di un libro divertente che appassionerà i bambini dagli 8 anni in poi, che ai più grandicelli rievocherà un certo orso Yoghi che amava rubare i cestini ai visitatori del parco di Yellowstone così come questo cagnolino ama rubare gli hamburger.

Insomma l’avete capito, vi sto per raccontare un’avventura divertente, di quelle che fanno ridere e appassionano i nostri ragazzi.

Il diario di Stick dog: una bellissima storia disegnata così così

Questo è Stick Dog, il Cane-Stecchino…

…In ogni caso, Stick Dog non si chiama così perché gli piacciono i bastoncini, ma perché io non so disegnare.

Cioè, so disegnare, solo che non sono bravo.

Inizia così questa storia che si rivolge direttamente ai lettori. Il protagonista è un cane randagio che vive in un tubo tra la Città grande e il bosco. La sua vita sarebbe felice e tranquilla se non fosse per un problema: la fame!

Ogni giorno deve cercare il cibo, ma non si accontenta di un cibo qualunque lui ama gli hamburger. Per questo, insieme ai suoi strambi amici Babà, Striscia, Karen e Meticcio organizza un piano per rubare i prelibati manicaretti ad una famiglia che sta preparando una grigliata nel parco.

Tra idee improbabili, corse rocambolesche e sparizioni misteriose riusciranno i cagnolini ad arraffare qualche hamburger succulento?

Un libro che parla direttamente a ragazzi

Una delle prime cose che colpisce i ragazzi di questo libro è che si presenta come un quaderno di scuola, dalle righe di quinta e dai disegni stilizzati, semplici e molto vicini ai loro.

Lo scrittore tematizza con loro parlandogli in modo diretto, mostrandogli subito le sue fragilità: non sa disegnare! Questo piace moltissimo ai bambini che lo sentono insicuro e imperfetto come loro e aumenta ancora di più la sensazione di star parlando con un compagno di scuola.

Una collana di libri… tutti ecologici

I racconti di Stick Dog fanno parte della collana Le rane extra della casa editrice Le rane interlinea.

Una delle caratteristiche di questo libro che amo sottolineare con i ragazzi è la composizione della carta su cui è stampata. È infatti un libro ecologico e tutto italiano poiché utilizza l’Alga carta ecologica ricavata dalle alghe della laguna di Venezia.

Papel Favini. Shiro Alga Carta.

Questo tipo di carta è poco conosciuto, ma è un argomento interessante da presentare ai bambini poiché permette di aprire molte discussioni sull’ecologia e l’ambiente oggi temi cladi del dibattito pubblico su cui anche i più piccoli si pongono domande che spesso però non trovano espressione

Per avere più informazioni sull’argomento Cliccate QUI

A chi lo consiglio?

Lo consiglio a tutti i bambini dagli 8 anni in poi a cui piacciono i libri comici e le storie divertenti;

a chi sta cercando una storia da leggere a puntate con il proprio figlio prima di andare a letto per concludere la giornata con un sorriso;

 a chi cerca un libro che mostri ai ragazzi come nessuno di noi sia perfetto, nemmeno uno scrittore che pubblica libri in tante lingue, ma poi disegna così così

Gli aspetti del diario di Stick dog che più colpiscono i bambini

Ho presentato questo libro in diversi progetti di lettura prima di parlarvene poiché volevo capire che cosa ne pensassero i ragazzi.

Ecco alcuni spunti interessanti:

Mi piace perché fa ridere e perché lui non sa disegnare proprio come me!” (Lucia 8 anni)


M: “Mi piace perché Stick Dog è il capo ed è furbo!”

G: “Sì, ma è un capo buono che ascolta le idee di tutti, non fa il capetto!”

M: “Ma alla fine fa quello che vuole lui!”

G: “Ma no! Alla fine fa quello che riesce perché la sua banda è un po’… sbandata!”

                                                                                   (Marco e Giulia, 9 anni)


La storia è molto divertente, non volevo smettere di leggere perché non sapevo che cosa succedeva dopo. Quando sono arrivata alla fine avrei riempito Stick dog di coccole, infatti l’ho disegnato per la mia mamma”

                                                                                              (Claudia, 8 anni)



TITOLO: Il diario di Stick dog

Autore Tom Watson

Illustratore: Ethan Long a partire dagli schizzi di Tom Watson

Casa editrice: Le rane interlinea

Altre storie di animali le trovate QUI

Autore dell'articolo:

Mamma a tempo pieno, maestra per lavoro, esperta in laboratori artistici e appassionata di libri, musei, arte e fiori. Ogni giorno coloro le mie giornate narrando storie, giocando con il colore e aiutando chi ho vicino a narrarsi ad arte. Mi piace l'ispirazione che nasce per caso dal confronto con gli altri, da un'emozione o da un opera d'arte che risuona dentro di noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *