imparare a leggere e scrivere con il metodo sillabico

Imparare a leggere e scrivere con il metodo sillabico

Il nostro viaggio tra i metodi per l’apprendimento della letto-scrittura (che trovate QUI) ci porta oggi alla scoperta del metodo sillabico poiché è quello più consigliato per classi con bambini stranieri, con disturbi del linguaggio e per prevenire l’insorgere di disturbi specifici dell’apprendimento.

Personalmente penso che un insegnante dovrebbe conoscere tutti i principali metodi di apprendimento della letto-scrittura per creare percorsi personalizzati all’interno della classe poiché non mi è mai capitato di avere una classe in cui un metodo andasse bene per tutti quanti.

Cercheremo quindi di scoprire insieme quali siano le caratteristiche dei metodi più utilizzati.

Rimbocchiamoci le maniche e addentriamoci in questo primo metodo…

Il metodo sillabico

Fondare il processo di alfabetizzazione sulle sillabe significa affrontare il transito tra la rappresentazione fonologica e la consapevolezza fonologica utilizzando una grana più ampia e percettivamente più stabile rispetto agli astratti fonemi e quindi abbassare il rischio di inciampare negli aspetti devianti o instabili della rappresentazione fonologica

Nel testo di riferimento, che troverete infondo al post, ci sono tutti gli studi che hanno contribuito a strutturare questo metodo.

Qui invece cerchiamo di capirne le applicazioni pratiche e i vantaggi che offre.

I principi di base…

Per esperienza personale posso confermare che la maggior parte dei bambini di età prescolare sa suddividere le parole in sillabe in modo naturale soprattutto se la sillaba è composta da C (consonante) V(vocale).

La sillaba diviene quindi precocemente un oggetto mentale manipolabile e proprio sul riconoscimento di sillabe e sul loro utilizzo nel comporre parole nasce questo metodo che diventa una “procedura ponte” per:

  • Utilizzare la consapevolezza sillabica già presente in soggetti non alfabetizzati come abilità in grado di favorire il raggiungimento di una più matura consapevolezza fonemica e quindi l’accesso a rappresentazioni fonologiche stabili
  • Far corrispondere a “segmenti” di parole orali “segmenti” di parole scritte utilizzando una granularità (la sillaba) che consente il recupero rapido di rappresentazioni lessicali e ortografiche

Le fasi del metodo

Questo metodo si suddivide in diverse fasi, scopriamole insieme

  1. Attività di avviamento alle sillabe CV (questa è la parte di cui parleremo oggi)
  2. Attività di consolidamento delle sillabe CV
  3. Avviamento e consolidamento delle sillabe CVC e CCV
  4. Avviamento e consolidamento della fase ortografica

Giochi di allenamento per la scuola dell’infanzia e per l’avvio dell’apprendimento della letto-scrittura

Nel primo periodo della prima elementare o nell’ultimo anno della scuola dell’infanzia si possono condurre i bambini a diventare consapevoli della suddivisione sillabica, che sanno già fare in modo spontaneo, attraverso alcuni giochi proposti nella prima parte del testo:

metodo sillabico erickson edizioni
  • Pista sillabica -per pista sillabica si intende un gioco in cui il bambino pronuncia il nome dell’oggetto disegnato e poi salta in tanti cerchi quante sono le sillabe;
  • Gioco dell’oca – il gioco assomiglia molto all’originale, ma al posto del dado classico se ne creano alcuni con delle immagini che rappresentano parole conosciute dei bambini. Il bambino deve sillabare la parola che esce e procedere di tante caselle quante sono le sillabe del nome.
  • Tombola sillabica – La tombola sillabica è molto interessante poiché si può procedere in modi diversi. Le caselle sono fatte di immagini e vengono coperte in base alla sillaba iniziale detta dall’insegnante oppure l’insegnante sillaba tutto il nome e il bambino lo copre, e così via…
  • Cerchia la sillaba – cerchia tutte le parole che iniziano come…

Dopo queste attività preparatorie, che possono essere eseguite anche durante l’anno nei momenti di gioco o per ripasso, si entra nella fase di apprendimento delle prime 12 sillabe sia in lettura che in scrittura.

Differenza dal metodo fonologico

La prima parte del metodo sillabico si differenzia notevolmente da quello fonologico poiché:

  • Si parte da sillabe già note CV e non dalla presentazione delle vocali poiché esse sono inserite nelle sillabe;
  • Non presenta simultaneamente o nell’ immediata successione le sillabe CV e quelle VC (es.la /al)

Caratteristiche delle sillabe scelte per iniziare

Nella prima fase il metodo prevede la presentazione di 12 sillabe che abbiano queste caratteristiche fondamentali:

  • Massimo contrasto
  • Principio di massima generatività

Vediamoli nel dettaglio:

Massimo contrasto

La presentazione delle sillabe si suddivide in 6 unità che si avviano attraverso una piccola storia che fa da sfondo integratore e presenta due sillabe.

leggere e scrivere con il metodo sillabico

Le sillabe soddisfano il principio di massimo contrasto poiché:

  • I segmenti consonantici che le costituiscono appartengono a categorie differenti
  • Il rapporto di sonorità tra consonante e vocale nella sillaba CV fosse di massima distanza (ad esempio la sillaba pa si riconosce meglio della sillaba ma)
  • I segmenti consonantici delle prime sillabe sono quelli che compaiono più precocemente nello sviluppo linguistico del bambino

Principio di massima generatività

Oltre ad alcune caratteristiche strutturali riguardando i fonemi da cui sono composte è interessante notare come le 12 sillabe scelte dovrebbero aiutare il bambino a creare, grazie alla loro giustapposizione, precocemente parole aiutandolo a diventare lettore.

Alcune attività proposte per la singola sillaba

Tutte le sillabe vengono presentate con una storia in cui il nome del protagonista inizia o è completamente composto dalla sillaba in questione.

Si passa poi a cercare la sillaba in mezzo ad altre, a colorare le immagini che iniziano con quella sillaba, la scrittura della sillaba stessa…

Queste sono solo alcune attività per capire come funzioni il metodo, se anche voi lo avete utilizzato o avete curiosità scrivetemi nei commenti esperienze o domande così ne discuteremo insieme.

Altre metodologie, attività e letture per la scuola dell’infanzia li trovate QUI

Atri progetti per la scuola dell’infanzia li trovate QUI


metodo sillabico

Titolo: Imparare a leggere e scrivere con il metodo sillabico

Autori: Beatrice Bertelli, Paola Rosa Belli, Maria Grazia Castagna e Paola Cremonesi

Casa editrice: Erickson Edizioni

Qui potrete sfogliare il libro dell’Erickson su questo metodo

Autore dell'articolo:

Mamma a tempo pieno, maestra per lavoro, esperta in laboratori artistici e appassionata di libri, musei, arte e fiori. Ogni giorno coloro le mie giornate narrando storie, giocando con il colore e aiutando chi ho vicino a narrarsi ad arte. Mi piace l'ispirazione che nasce per caso dal confronto con gli altri, da un'emozione o da un opera d'arte che risuona dentro di noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *