La fabbrica delle Mamme

Recensione e laboratori per mamme e bambini coraggiosi

Chi non ha mai voluto una fabbrica delle mamme dove potersi creare una mamma su misura?

Se in questo momento state dicendo: “Io non l’ho mai voluta!” forse vi siete dimenticati di quella volta che volevate fare una cosa e la mamma ha detto di no, o vi ha sgridato e voi non avete capito bene il perché, …

Il tempo dei grandi e quello dei bambini è differente, lo vediamola mattina quando è ora di prepararsi per uscire, ed è normale che ogni tanto il bambino si arrabbi e desideri avere la propria indipendenza.

Come già raccontavamo nel libro “Pulcino” (che trovate qui) non è grave che un bambino si allontani, l’importante è che i genitori siano sempre nel posto giusto ad aspettarlo.

La fabbrica delle mamme: voi come la vorreste?

Nino voleva a tutti i costi giocare a pallone, ma la mamma disse no.

Bisognava tornare a casa,

preparare la cena, …

… non c’era proprio tempo per giocare a pallone quel pomeriggio.

Allora Nino si arrabbiò, si arrabbiò così tanto che incrociò le braccia, accartocciò la fronte e disse:

“Io non voglio più essere tuo figlio! Voglio un’altra mamma!”

Che cosa fare a questo punto?

Ci sono tante cose che le mamme fanno in momenti come questo (che purtroppo ogni tanto capitano), ma la mamma di Nino ha un’idea insolita: lo accompagna alla fabbrica delle mamme.

Quando la macchina si ferma Nino entra in uno stravagante edificio da cui esce uno strano fumo arancione. Ad accoglierlo un soldatino di stagno che lo conduce all’interno della fabbrica aiutandolo a creare la sua nuova mamma.

All’inizio il bambino sembra soddisfatto di questo nuovo regalo, ma poi…

A chi consiglio questo libro?

Consiglio questo libro a tutti i bambini dai 4 anni in poi, ai bambini di prima elementare che potranno leggerlo facilmente grazie alla scrittura in stampato maiuscolo e alle mamme che vogliano un momento di coccola e confronto con i propri pargoli.

Ma perché leggere questo libro per la festa della mamma?

All’inizio questo libro è spiazzante sia per i bambini che per le madri, ma vi assicuro che dai 4 anni in poi se riuscite a mettervi in ascolto saprà regalarvi un momento magico importante di condivisione e coccole con il vostro bambino che farà crescere entrambi.

Tutti abbiamo momenti in cui vorremmo che chi ci sta vicino fosse diverso e le mamme spesso vengono criticate dai figli, ma quando si sentono soli chi cercano? Chi gli dà sicurezza? Da chi si rifugiano?

La mamma di Nino fa una cosa importante: lo ascolta, lo prende sul serio e lo lascia libero di sperimentare il suo allontanarsi da lei (che è un passaggio fondamentale della crescita), ma poi siamo sicuri che sia davvero così lontana?

Un libro per mamme… coraggiose!

Un mesetto fa mentre leggevo questa storia ad un gruppo di mamme e bambini dai 4 ai 7 anni una mamma è intervenuta dicendo: “Ma che libro ci sta leggendo?”, un secondo di silenzio e il figlio le risponde: “Shhh! Mamma! Sta leggendo una storia!”

Finisco di leggere come se nulla fosse e quando arrivo infondo mi rivolgo al bambino e gli dico: “Ti è piaciuta la storia?”, il bambino annuisce, “Bene! Allora vuoi una mamma nuova o vai a dare un abbracciatona alla tua?”

Il bimbo si alza e va dalla sua mamma, come tutti gli altri del resto perché è vero all’inizio questo libro spaventa, ma poi aiuta i bambini e le mamme in ascolto a creare un dialogo importante.

Nino, nel momento dell’arrabbiatura ci fa pensare a tre cose:

  • I nostri figli a volte ci vorrebbero diverse (è dura, ma non siamo infallibili);
  • I bambini devono crescere e proseguire da soli anche se noi vorremo tenerli sempre sotto la nostra ala;
  • Noi dobbiamo guardarli allontanarsi ostentando una tranquillità che forse non ci appartiene per permettergli di crescere, ma dobbiamo anche seguirli da lontani, essere il loro porto sicuro poiché dopo ogni viaggio arriverò il momento in cui avranno ancora bisogno del nostro abbraccio

Sono cose che sappiamo già, ma che ogni tanto abbiamo tutti bisogno di sentirci ridire: quando ci sentiamo infallibili, quando siamo tristi e insicure, quando abbiamo voglia di dialogare con nostro figlio a cuore aperto e siamo pronti a sentire cosa lui pensi davvero di noi… quando siamo pronti entrambi a crescere insieme!

La fabbrica delle mamme: un laboratorio per parlare di mamme… e bambini!

Solitamente quando leggo questo libro non mostro le figure poiché ho notato che in questo modo il libro tocca di più l’immaginario dei bambini.

Lo leggiamo e poi parliamo di come si sentiva Nino all’inizio, di come ci sentiamo noi quando ci dicono che dobbiamo smettere di fare ciò che ci piace (che poi per noi adulti è davvero così diverso?).

Dopo averne parlato un po’ solitamente propongo tre diverse attività tra cui i bambini possono scegliere:

  • C’è chi con le carte colorate e le tempere o i pennarelli disegna la propria mamma e poi ce la racconta;
  • Chi crea con la pasta sale la propria mamma o la mamma che vorrebbe o anche tutte e due e poi ci racconta come sono e in cosa si assomigliano o si differenziano
  • E infine c’è un laboratorio artistico, che propongo soprattutto dai 9 anni in poi o ai gruppetti di fratelli (e qui già dai 3 anni diventa interessante):

Su un grande foglio disegnamo la sagoma della mamma poi i bambini la riempiono mettendoci ciò che secondo loro c’è o dovrebbe esserci nella mamma. Questo laboratorio è fantastico poiché permette ai genitori non solo di scoprire il pensiero del proprio bambino, ma anche di osservare le relazioni e le idee tra fratelli.

Tutti e tre i laboratori si concludono con l’invito a disegnare o creare sé stessi vicino alla mamma.

Sono attività semplici, che si possono fare anche a casa tra genitori e bambini ( va bene anche per parlare di papà. Zii, nonni, …) che non solo stimolano la creatività del bambino, ma ci aiutano anche a confrontarci con lui, a coglierne più profondamente il pensiero e a concludere il tutto con una fantastica coccola e con quell’abbraccio che lo rassicura: “La mamma sarà sempre con te”

Insomma mamme per la vostra festa forse un po’ vi punzecchio con questo fantastico albo illustrato, ma cosa c’è di più speciale di un momento di crescita, di coccola e di confronto insieme al vostro bambino?

Vi assicuro che questo pomeriggio sarà divertente, interessante e… indimenticabile per entrambi!

Buona festa della mamma e… buona lettura!

TITOLO: La fabbrica delle mamme

AUTORE: Claudia Mencaroni

ILLUSTRATORE: Giulia Cregut

CASA EDITRICE: Verba volant edizioni

Età di lettura dai 4 anni

Altri libri su mamme che accompagnano i bambini nella crescita li puoi trovare QUI

Autore dell'articolo:

Mamma a tempo pieno, maestra per lavoro, esperta in laboratori artistici e appassionata di libri, musei, arte e fiori. Ogni giorno coloro le mie giornate narrando storie, giocando con il colore e aiutando chi ho vicino a narrarsi ad arte. Mi piace l'ispirazione che nasce per caso dal confronto con gli altri, da un'emozione o da un opera d'arte che risuona dentro di noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *