CHI HA PAURA DELLA VOLPE CATTIVA?

Questo weekend nel mio paese si è tenuto l’annuale festival di letteratura per l’infanzia che per noi è “La festa dei nuovi libri” perché è l’occasione per rimpolpare la libreria della cameretta.
Mentre pagavo i nuovi acquisti l’occhio mi è caduto su questo libro e l’ho comprato d’impulso senza aprirlo perché il titolo e la copertina mi facevamo già ridere.
Arrivata a casa ho scoperto che è un esilarante e dolcissima storia a fumetti che con ironia raccontando di volpi non proprio feroci, galline non certo indifese e pulcini che si credono volpi parla di adozione, famiglie allargate e di che cosa può accadere se vai contro la tua vera indole.

Volpe terribile o amabile madre adottiva?

Titolo: Chi ha paura della volpe cattiva?

Autore: Benjamin Renner
Traduttore: G. Zucca
Editore: Rizzoli
Collana: Narrativa Ragazzi
Anno edizione: 2016

 

Nel bosco una volpe esce dalla tana e al grido di: “Va beh… si parte” inizia la sua corsa verso la fattoria. Entrando di soppiatto incontra un cane:

Ormai lo avete capito, questa terribile volpe non fa paura a nessuno. Non riesce mai a mangiarsi le bisbetiche galline, ma trova sempre un bel cesto di rape che il maialino le prepara sapendo che non mangerà altro.
A nulla valgono i suoi sforzi e gli insegnamenti del lupo, suscita sorrisi e compassione, ma la paura è un’altra cosa.
Dopo diversi tentativi il lupo ha un’idea: non riesci a catturare le galline? Ruba le uova e allevatele da solo!
Rubare le uova è complicato, ma poi bisogna covarle, accudirle, insegnare ai piccoli a mangiare, …
Da qui inizia la parte più divertente del libro in cui ogni mamma ritroverà i suoi patemi.

In un alternarsi di amore genitoriale e prove per mangiarsi i tre pulcini come farebbe una terribile volpe la storia prosegue tra imprevisti e colpi di scena fino a giungere ad un epilogo inaspettato.

 

Perché lo consiglio?

Chi è il genitore chi ti accudisce con amore o chi ti ha messo al mondo?
Che cosa sono disposte a sopportare le mamme, tutte le mamme, per i loro cuccioli?
Ma se nasco pulcino posso decidere di vivere da volpe?
Queste sono solo alcune delle domande uscite durante un confronto con alcuni amici a cui ho consigliato il libro. È un libro davvero interessante per i bambini, che si divertono tantissimo a leggerlo e per gli adulti che possono riflettere e introdurre diversi temi importanti.
Sicuramente ora che inizia la scuola lo consiglierò ai miei bambini della scuola primaria, ma penso sia adattissimo anche per ragazzi molto più grandi. La scelta poi di raccontare utilizzando il fumetto attira maggiormente anche i più reticenti alla lettura.

Conosciamo l’autore…

Benjamin Renner è un fumettista e regista. Per il film di animazione Ernest e Célestine su testo di Gabrielle Vincent e sceneggiatura di Daniel Pennac ha ricevuto un premio. Probabilmente anche questo fumetto diventerà un cartone animato e non vedo l’ora di vederne il risultato.

 

Se volete sapere come nasce questo fumetto vi suggerisco di farvelo raccontare, a fumetti, direttamente dall’autore cliccando qui
 Se invece volete altri suggerimenti di libri da leggere per affrontare tematiche famigliari o piccoli problemi dei bambini vi consiglio quest’altro libro.

Autore dell'articolo:

Mamma a tempo pieno, maestra per lavoro, esperta in laboratori artistici e appassionata di libri, musei, arte e fiori. Ogni giorno coloro le mie giornate narrando storie, giocando con il colore e aiutando chi ho vicino a narrarsi ad arte. Mi piace l'ispirazione che nasce per caso dal confronto con gli altri, da un'emozione o da un opera d'arte che risuona dentro di noi.

4 commenti su “CHI HA PAURA DELLA VOLPE CATTIVA?

    dudureddu

    (28 Ottobre 2017 - 18:08)

    Non conoscevo questo libro, grazie alla tua recensione sono andata a cercarlo in Amazon.com.
    Ho potuto leggere diverse pagine di “The Big Bad Fox “, che sarebbe il titolo in inglese, sembra divertentissimo e l’ho aggiunto alla lista dei libri da comprare (beh, prima o poi vista la lunga lista 🙂 )

    Ciao Susanna (amiche in facebook e in Viaggio nei libri per bambini)

      Ascoltando le Figure

      (28 Ottobre 2017 - 18:16)

      Ma ciaooo che bello trovarti sul mio blog. Mi fa piacere che questo libro ti piaccia, anch’io l’ho trovato molto interessante. Tra poco inizierò una rubrica anche con libri per adulti, chissà se troveremo punti comuni anche su quello… sono.felicissima di aver trovato una nuova amica di libri 🙂

    dudureddu

    (28 Ottobre 2017 - 18:24)

    Anche io, non e’ facile trovare qualcuno con cui parlare di libri 🙂

    Ascoltando le Figure

    (28 Ottobre 2017 - 18:29)

    Già soprattutto in.modo costruttivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *