Peggy Guggenheim La mia vita a colori di Sabina Colloredo

 

Oggi nella sezione bambine coraggiose vi voglio parlare di un personaggio che io amo moltissimo e che ammetto di aver sempre invidiato per aver avuto la possibilità di dedicare la propria vita ad inseguire e proteggere la sua passione.

Peggy Guggenheim è un personaggio controverso come tutti i personaggi famosi, ma nel libro che vi racconto oggi si mettono in luce i due aspetti per cui l’ammiro: la determinazione nel inseguire la sua passione nonostante le difficoltà e la sua forza.

Penso che questo libro possa essere di grande ispirazione per bambini dagli 8 anni in poi

 

La vita a colori di Peggy Guggenheim

New York, maggio 1909.

Una mamma con due bambine al seguito e una bambinaia che spingeva nella carrozzina la terza passeggiano tra i negozi. La madre, la figlia più grande e la piccolina sono donne belle, eleganti, si vede da lontano che appartengono ad una famiglia di alto rango.

Quella di mezzo appare un po’ fuori posto, ribelle, provocatoria con un’andatura un po’ trasandata e un sorriso aperto a tutti in contrasto con il fare austero e superiore della madre.

Così inizia questa biografia di Peggy Guggenheim per ragazzi che ha come obiettivo quello di raccontare come nasce la passione di Peggy per l’arte, il suo rapporto con il padre e il difficilissimo rapporto con la madre.

La storia inizia nel 1909 e finisce nel 1946, in mezzo ci sono la crescita, i lutti, gli amori, i divorzi, i figli e tanta tanta passione, tanta determinazione per raggiungere i propri obiettivi e un messaggio forte e chiaro: bisogna inseguire le proprie passioni e i propri sogni… sempre

A chi lo consiglio?

-Lo consiglio a tutti i ragazzi e le ragazze dagli 8 anni in poi perchè è un libro divertente, ma anche di grossa ispirazione;
-Lo consiglio come lettura condivisa nelle scuole medie poiché tocca temi molto “caldi” per quell’età: il rapporto con i genitori, la definizione di sé stessi;
– Lo consiglio a chi vuole un libro semplice, divertente e senza fronzoli scandalistici per presentare la figura di Peggy Guggenheim

Ma chi è Peggy Guggenheim?

Peggy Guggenheim, il cui vero nome era Marguerite Guggenheim nacque a New York il 26 agosto 1898 e morì a Camposampiero il 23 dicembre 1979, anche se la città italiana che più la rappresenta è Venezia dove finisce il nostro racconto e dove ancora oggi possiamo visitare il museo Guggenheim.

E’ stata una collezionista d’arte statunitense che durante la guerra si è adoperata per salvare il maggior numero possibile d’opere degli artisti contemporanei dell’epoca. Lei stessa già prima della guerra era diventata mecenate di molti artisti come Kandinsky, Duchamp,…

Nata dalla ricca famiglia di New York City Guggenheim, era figlia di Benjamin Guggenheim ( che morì sul Titanic) e la nipote di Solomon R. Guggenheim che avrebbe creato la Fondazione Solomon R. Guggenheim. Ereditando la passione per l’arte dal padre Peggy spese la sua vita, e il suo patrimonio, nella collezione d’opere d’arte soprattutto contemporanea

“Eccomi, sono qui.
E’ notte, cammino lungo i corridoi e i miei quadri, le mie sculture mi accompagnano. Ognuno è parte i una storia, così quando sono finalmente sola, spengo le luci e ascolto…”

 

 

Titolo: Peggy Guggenheim la mia vita a colori

Autore: Sabina Colloredo

Casa editrice: Einaudi Ragazzi

Autore dell'articolo:

Mamma a tempo pieno, maestra per lavoro, esperta in laboratori artistici e appassionata di libri, musei, arte e fiori. Ogni giorno coloro le mie giornate narrando storie, giocando con il colore e aiutando chi ho vicino a narrarsi ad arte. Mi piace l'ispirazione che nasce per caso dal confronto con gli altri, da un'emozione o da un opera d'arte che risuona dentro di noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *