percorso narrativo sul tempo

A spasso nel tempo: percorso narrativo

Oggi cercherò di portarvi a spasso per le stagioni con me suggerendovi 5 letture che coinvolgono i bambini, stimolano la loro curiosità e la loro capacità di indagare ciò che li circonda

Come promesso nella newsletter di Ottobre vi invierò una bibliografia per la scuola dell’infanzia e il primo ciclo della scuola primaria ricca di attività e percorsi narrativi (se non siete ancora iscritti alla newsletter potete farlo qui), oggi ve ne mostrerò un piccolo esempio legato al concetto di tempo

Oggi il focus saranno i cambiamenti che si creano intorno a noi con il passare del tempo, la ciclicità delle stagioni e come anche la vita degli uomini cambia in base ad esse

Partiamo dall’inizio

Rileggere per entrare nelle pieghe della storia

Neve – storia di un uccellino e di un semino che diventa albero (Recensione ed altri suggerimenti d’attività li trovate QUI)

neve anna curti

Di questo libro vi avevo già parlato della bibliografia “Alla scoperta della natura” (che trovate qui) e spero che lo abbiate già letto ai bambini poiché è solo con la rilettura, attività imprescindibile se si vuole fomentare il piacere di leggere nei bambini, che si può indagare veramente il tema del tempo

Durante la prima lettura l’attenzione dei bambini è giustamente concentrata sull’amicizia tra Neve e i semini, ma già ad una seconda rilettura i cambiamenti del semino vengono messi in luce e possono essere oggetto di discussione

4 alberi per 4 stagioni

Come può continuare la storia di Neve?

Magari scoprendo che cosa succederà all’albero e immaginando quali possano essere i loro giochi durante le diverse stagioni.

Per farlo ci viene in soccorso il bellissimo libro:

Iela Mari L’albero Babalibri

Prima e dopo

A questo punto siamo ormai immersi nel conetto di stagione, di cambiamento e di ciclicità, quindi non manca altro che introdurre due argomenti molto interessanti:

La vita dell’uomo cambia in base alle stagioni?

Dopo una prima discussione in cui i bambini sapranno stupirvi con le loro osservazioni si può passare ad osservare da vicino questi cambiamenti aiutati dalla serie dei 4 libri di Rotraut Susanne Berner che portano appunto il nome delle stagioni e mostrano i cambiamenti nella vita dei personaggi in base alla stagione

Il libro non contiene una sola storia, ma tante storie che, proprio come nella vita reale, s’intrecciano e dialogano tra loro, per scoprile bisogna che il libro sia dato in mano ad un numero molto piccolo di bambini (massimo 4) o che venga proiettato su di una grande parete o su una Lim in modo che i bambini possano immergervisi scoprendo i particolari anche a grande gruppo

Rotraut Susanne Berner  Autunno Topipittori

Rotraut Susanne Berner  Inverno Topipittori

Rotraut Susanne Berner  Primavera Topipittori

Rotraut Susanne Berner  Estate Topipittori

Il concetto di prima e dopo

Una volta scoperta e assaporata la ciclicità delle stagioni è interessante allargare questo concetto temporale ai mutamenti che avvengono intorno a noi seguendo il concetto di Prima e dopo

Ad aiutarci in questo percorso è questo libro (recensione e attività correlate le trovate QUI), solitamente io parto con le immagini delle stagioni e poi seguo un percorso tortuoso che mi viene suggerito dai bambini durante la conversazione e che ci porta a spasso nel libro e nelle trasformazioni che esistono intorno a noi

L’idea in più

Partire dalle stagioni per parlare del tempo è il percorso più semplice per i bambini poiché le stagioni sono solo 4 e le loro differenze sono così marcate che è facile imparare subito a distinguerle.

Dopo le stagioni ci sono due percorsi possibili: i mesi o i giorni

piccolo bruco mai sazio

A questo punto io di solito passo ai giorni attraverso la lettura del piccolo bruco mai sazio che apre diversi percorsi sui giorni della settimana –> che può essere approfondito creando un calendario che associ i giorni della settimana a ciò che mangia il bruco e che i bambini possono utilizzare tutti i giorni per iniziare la giornata definendone la data così da sperimentare il passare del tempo e iniziare a conoscere il calendario

Queste sono solo alcune idee sui possibili percorsi legati al tempo e alle stagioni, sono certa che tra voi lettori ci siano diverse insegnanti che hanno sperimentato altri libri e percorsi narrativi legati a questa tematica nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria e sarei molto curiosa di conoscere le vostre esperienze poiché dal confronto nascono sempre idee migliori

Buona lettura

Autore dell'articolo:

Mamma a tempo pieno, maestra per lavoro, esperta in laboratori artistici e appassionata di libri, musei, arte e fiori. Ogni giorno coloro le mie giornate narrando storie, giocando con il colore e aiutando chi ho vicino a narrarsi ad arte. Mi piace l'ispirazione che nasce per caso dal confronto con gli altri, da un'emozione o da un opera d'arte che risuona dentro di noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *