il giro del mondo in 80 epserimenti editoriale scienza

Il giro del mondo in 80 esperimenti

Martedì scorso vi ho raccontato di un libro che proponeva esperimenti scientifici e artistici da fare in casa (lo trovate QUI), oggi vi propongo addirittura un giro del mondo in 80 esperimenti.

Come avrete capito il libro si ispira al famoso “Giro del mondo in 80 giorni” ( trovate QUI un post sul libro e sul relativo lapbook), ma lo amplia andando ad indagare la storia, i principali monumenti e proponendo laboratori scientifici adatti a ragazzi dagli 8 anni in poi

Non è un solo libro di esperimenti, ma un libro che ci porta in giro per il mondo mostrandone la cultura, la storia e le caratteristiche più interessanti

Il giro del mondo in 80 esperimenti: laboratorio scientifico-storico in giro per il mondo

I protagonisti di questa storia sono i gemelli Midori e Pablo Fogg e Fix tris nipoti di Phileas Fogg e dell’agente Fix che stanno per partire per ripercorrere lo stesso viaggio fatto dagli antenati questa volta però con calma, osservando i luoghi e sperimentando per capire cosa succede nel nostro pianeta.

Prepariamo quindi la valigia, il taccuino di viaggio e… partiamo!

Partendo da Londra e passando per il canale della Manica scopriamo che il segreto del Big Bang è un pendolo (che scopriamo come costruire insieme ad un adulto), impariamo a creare una barca in alluminio, a procurarci un isolante che ci aiuti a nuotare nel mare del sud e catturare le onde elettromagnetiche.

Gli esperimenti sono suddivisi in quattro gradi di difficoltà che vengono segnate con delle gocce che si colorano in base alla difficoltà

Da Londra passiamo poi a Parigi, in Italia, in Grecia, in Egitto, passando per il canale di Suez fino al Corno d’Africa per poi trasferirci in America (dove, tra le altre cose, impariamo a costruire un’armonica) per poi ritornare in Gran Bretagna passando per l’Irlanda

A chi lo consiglio?

Lo consiglio a tutti i bambini dagli 8 anni in poi a cui piace scoprire il mondo, creare esperimenti divertenti con il materiale di recupero o indagare ciò che ci circonda con l’aiuto di un adulto e qualche suggerimento n più.

Lo consiglio poi a tutte le biblioteche scolastiche di scuola primaria e media poiché sia i ragazzi, sia gli insegnanti possono trovare idee scientifico- storico- geografiche molto interessanti.

A chi cerca un regalo utile e speciale per ragazzi, insegnanti, educatori e… per chi ha voglia di capire meglio ciò che lo circonda.

Ora per farvi capire meglio le potenzialità di questo libro vi racconto l’esperimento che più è piaciuto ai bambini

In Giappone scopriamo… la mano robotica

Uno degli esperimenti che più appassiona i bambini è quello della mano robotica che impariamo a fare in Giappone.

Questa esperienza ci aiuta a capire il funzionamento del corpo umano, diverte e dà molta soddisfazione ai bambini.

OCCORRENTE:

  • Cartoncino da 140 grammi
  • Spago sottile
  • 5 perline
  • Cannucce grosse e sottili
  • Forbici
  • Nastro adesivo

REALIZZAZIONE

  1. Sul cartoncino disegna la sagoma della tua mano fino al polso e ritagliala;
  2. Taglia 5 pezzi di spago lunghi 40 cm;
  3. Lega una pallina all’estremità di ogni mano;
  4. Prendi le cannucce sottili e tagliane 20 pezzi: 5 lungi per il palmo, 11 medi per le dita e 3 corti per il mignolo. Calibra le misure in base alle dimensioni della tua mano.
  5. Infila lo spago nei pezzi di cannuccia che comporranno le dita;
  6. Attacca con il nastro a pezzi di cannuccia sulla sagoma a mano. Fai attenzione che tra un pezzo e l’altro di cannuccia rimanga sempre uno spazio vuoto. Almeno mezzo centimetro;
  7. Fai passare tutti gli spaghi nella cannuccia più grossa all’altezza del polso;
  8. Tira gli spaghi

COSA SUCCEDE?

Tirando gli spaghi come se fossero tendini attaccati alle ossa. Le dita si aprono e si chiudono a comando.

La meccanica della tua mano robot è perfetta. Per renderla ancora più sofisticata cerca di capire come darle energia e comandarle con un computer. La sfida tra gli scienziati è sempre aperta, forse una tua idea li aiuterà a perfezionare le mani artificiali.

Questo è uno degli 80 esperimenti presenti nel libro che spaziano dalla storia, alla geografia, alle scienze passando per la cucina, l’arte e… il riciclo.

Vi invito a provarli con i vostri ragazzi e poi, se vi va, di mostrarceli nei social taggando il mio blog.

Buon lavoro e buona lettura!


TITOLO: Il giro del mondo in 80 esperimenti

Autori: Lorenzo Monaco – Matteo Pompili

Illustrazioni: Stefano Tambellini

Casa editrice: Editoriale scienza

Autore dell'articolo:

Mamma a tempo pieno, maestra per lavoro, esperta in laboratori artistici e appassionata di libri, musei, arte e fiori. Ogni giorno coloro le mie giornate narrando storie, giocando con il colore e aiutando chi ho vicino a narrarsi ad arte. Mi piace l'ispirazione che nasce per caso dal confronto con gli altri, da un'emozione o da un opera d'arte che risuona dentro di noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *