Tablotto gioco didattico Erickson

Tablotto : giocare, imparare, autocorregersi

Giocare è il modo migliore per apprendere e per capire che cosa conosciamo o non conosciamo senza ansia da valutazione.

A Natale molti genitori ed insegnanti mi chiedono qualche gioco da regalare alla sezione, alla classe o solo al loro bambino e tra i tanti giochi disponibili ho scelto questo perché è divertente, insegna al bambino ad autocorreggersi e può essere portato in giro con voi senza caricabatterie, rumori strani, …

Il gioco si articola in due parti: uno per bambini dai 4 ai 6 anni e uno per bambini dai 6 agli 8 anni.

Il sistema e la struttura sono uguali, ma i giochi che vi si possono inserire sono ovviamente molto diversi.

Scopriamoli insieme…

TABLOTTO: Il sistema di apprendimento con autocorrezione

Tablotto è una tavoletta che ricorda come forma un tablet, ma che si utilizza come un gioco di società.

Il meccanismo di utilizzo è semplice e intuitivo in modo che il bambino possa utilizzarlo in autonomia e poi autocorreggersi

Al centro di Tablotto vengono inserite delle schede numerate suddivise per argomento che il bambino può scegliere senza seguire la successione proposta.

All’interno della scheda si trova il quiz e ai lati le risposte, il bambino deve posizionare le pedine colorate accanto alla risposta corretta e alla fine girare la tavoletta per scoprire le risposte giuste ed errate

Imparare in autonomia

Tablotto scuola dell'infanzia centro studi Erickson
Ogni scheda nel restro ha la soluzione

I giochi che si possono fare con Tablotto spaziano in diversi ambiti dai colori alla grammatica.

Per i più piccoli la proposta è fatta attraverso i disegni in modo che riescano a capire quale sia la domanda anche senza saper leggere e possano giocare senza l’aiuto dell’adulto.

Questa caratteristica rende questo gioco perfetto anche per le scuole dell’infanzia e per i primi tre anni della scuola primaria e può essere utilizzato in autonomia dai bambini da soli o in gruppo.

Alla scuola dell’infanzia

Solitamente nella scuola dell’infanzia Tablotto viene lasciato in sezione a disposizione dei bambini durante il gioco strutturato della mattina.

I bambini vengono invitati ad utilizzarlo a coppie per giocare insieme, aumentare il loro grado di concentrazione e la capacità di stare seduti.

  • Tablotto scuola dell'infanzia centro studi Erickson

Alla scuola primaria

Nella scuola primaria spesso viene lasciato a disposizione dei bambini soprattutto per quando finiscono gli esercizi in classe o per aiutare chi ha più difficoltà.

Insieme agli strumenti di cui vi parlavo QUI, QUI e QUI, potenzia l’apprendimento e vi aiuta a differenziare le proposte anche in classi numerose.

Negli anni, avendo classi sempre più numerose, ho iniziato la ricerca di materiali che potessero aiutarmi a differenziare i loro percorsi nonostante il rapporto uno a ventisette non sia a favore di questa metodologia didattica.

Per fortuna questi giochi didattici oltre a piacere moltissimo mi aiutano anche a potenziare le capacità dei bambini in modo divertente e ciò che più mi fa piacere è che spesso i bambini stessi me li chiedono durante l’intervallo per giocarci con gli amici

  • Tablotto Centro edizioni Erickson

Le schede di Tablotto si occupano di…

Le schede di Tablotto offrono tipologie di esercizi e contenuti ricaricaricabili che sviluppano:

  • Le competenze di letto- scrittura e l’italiano ;
  • L’area logico- matematica e il calcolo;
  • I processi di ragionamento logico;
  • Le abilità percettive

Queste competenze vengono sviluppate attraverso giochi che riguardano:

  • La fonologia
  • La correttezza ortografica
  • La comprensione del testo
  • Corretta interpretazione delle consegne
  • Arricchimento lessicale
  • Logica inferenziale
  • Classificazione
  • Associazione logico-casuale e logico temporale
  • Elementi matematici e operazioni
  • Risoluzione di problemi
  • Interpretazione dati e grafici
  • Figure geometriche

Se cercate un gioco che aiuti il vostro bambino a d imparare divertendosi o i vostri alunni a differenziare il loro percorso d’apprendimento scoprendo da soli ciò che conoscono e ciò in cui devono ancora impegnarsi questo è uno dei giochi che vi consiglio di mettere nella lista…

Giocare per credere 😉

Autore dell'articolo:

Mamma a tempo pieno, maestra per lavoro, esperta in laboratori artistici e appassionata di libri, musei, arte e fiori. Ogni giorno coloro le mie giornate narrando storie, giocando con il colore e aiutando chi ho vicino a narrarsi ad arte. Mi piace l'ispirazione che nasce per caso dal confronto con gli altri, da un'emozione o da un opera d'arte che risuona dentro di noi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *